Regolamento Urbanistico

Approvato con D.C.C. n.56 del 30.12.2003
Aggiornato alla Quarta Variante, Approvata con D.C.C. n.40 del 13.11.2012 (310 KB) e alla variante puntuale a seguito di approvazione del PUA di Via Masini e Via Verdi (S1 e S33) con D.C.C. n.5 del 13.03.2014 (30 KB)

Il Regolamento Urbanistico è lo strumento con il quale l'Amministrazione Comunale disciplina le trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del proprio territorio.

Cartografia interattiva

La Cartografia è presentata in forma di Mappe Interattive: ogni elemento geografico è collocato con precisione e rappresentato in dettaglio a qualsiasi scala. Informazioni sulle Mappe Interattive

  1. Carta del territorio aperto, del territorio edificato e dei nuclei
    creata sulla base delle Carte A) sistemi e sub-sistemi territoriali, unità territoriali organiche elementari (UTOE), aree di territorio aperto, D) il territorio edificato, E) nuclei nel territorio aperto.
  2. Carta del territorio aperto: vincoli di piano
    creata sulla base della Carta B) vincoli di piano.

La Normativa

La normativa del Regolamento Urbanistico in versione interattiva:

  1. Norme Tecniche di attuazione
    comprende Allegato A) categorie di intervento sul patrimonio edilizio
  2. Schede degli interventi di ristrutturazione, saturazione edilizia, completamento, ampliamento
    composto da Allegato B) schede degli interventi con destinazione residenziale e Allegato C) schede degli interventi con destinazione produttiva.
  3. Schede normative per i nuclei, le attività produttive e gli insediamenti turistico-ricettivi
    composto dalla Carta E - nuclei del territorio aperto.

Elaborati del Regolamento Urbanistico

La Normativa e le Tavole cartografiche pubblicati su questo sito sono la fedele ed aggiornata riproduzione digitale dei documenti ufficiali del Regolamento Urbanistico del Comune di Castelfiorentino. Per esigenze di fruizione via web, alcuni dei materiali pubblicati possono essere stati modificati in qualità grafica: ricordiamo che, in caso di incongruenze tra il contenuto del sito e i documenti  depositati presso gli Uffici comunali, in ultima istanza fanno sempre fede questi ultimi.