Schede Normative degli Edifici Rurali e delle Case Sparse

Scheda n°135- Il Palagio

Pianta dell'area con la distribuzione e numerazione dei fabbricati
Il Palagio N.135
Fotografia del Fabbricato numero 1
Fabbricato 001:
Restauro; il corpo scala e la loggia caposcala dovranno essere recuperati demolendo invece il piccolo gabinetto di recente fattura; con lo stesso tipo di materiale (e della stessa dimensione) dovrà essere ricucita la tessitura muraria sul fronte sud. Dovranno essere salvaguardati in particolare il muro a scarpa sul lato est del fabbricato e le volte a vela al piano terra. Non sono ammessi elementi di oscuramento esterni. Le canne fumarie dovranno essere rifatte in materiali tradizionali.Si possono realizzare al massimo due unità immobiliari.
Fotografia del Fabbricato numero 2
Fabbricato 002:
Riqualificazione di tipo 1.
La falda del tetto dovrà essere riportata alla quota originale visibile dal fronte est. È consentito l'uso dell'intonaco, vista la scarsa qualità della muratura.La scala esterna dovrà essere demolita. Le canne fumarie dovranno essere rifatte in materiali tradizionali.
Fotografia del Fabbricato numero 3
Fabbricato 003:
Riqualificazione di tipo 2, con demolizione delle conigliere sul fronte ovest.Sono ammessi un modesto rialzamento della quota di gronda ed eventualmente la realizzazione di un piccolo spazio di filtro sul fronte nord, con copertura a falda inclinata, per una superficie coperta massima pari al 10% di quella attuale. È consentito l'uso dell'intonaco, vista la scarsa qualità della muratura.
Fotografia del Fabbricato numero 4
Fabbricato 004:
Riqualificazione di tipo 2, con demolizione dei ripostigli di più recente costruzione posti sul lato est; è comunque ammessa la realizzazione di volumi tecnici per una quantità non superiore ai manufatti demoliti. Si prevede inoltre la demolizione delle porcilaie poste sul lato sud del forno. Il muro superstite di quella che era probabilmente l'antica concimaia dovrà essere recuperato per non perdere la sensazione di trovarsi in una corte.
Fotografia del Fabbricato numero 5
Fabbricato 005:
Restauro; è ipotizzabile un modesto ampliamento dell'apertura sul fronte est mantenendone comunque l'architrave lignea. La struttura del tetto dovrà rimanere a vista. È consentito l'uso dell'intonaco, purché in sintonia con gli altri edifici intonacati.
Fotografia del Fabbricato numero 6
Fabbricato 006:
Riqualificazione di tipo 1; è ammesso l'ampliamento del fabbricato tale che possa contenere fino a cinque posti auto solo nel caso in cui l'edificio non sia di stretta pertinenza del fabbricato 005, nel quale caso deve rimanere inalterato; i materiali impiegati dovranno essere di tipo tradizionale. Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni.
fotografia dei fabbricati 7 e 8
Fabbricato 007, 008, 009:
Demolizione senza ricostruzione.
Spazi aperti:

La sistemazione degli spazi aperti deve essere all'insegna della massima semplicità. L'aia di fronte all'edificio 006 dovrà essere recuperata. I muri di contenimento esistenti dovranno essere conservati.Le superfici impermeabili non potranno superare la percentuale del 50% (escluse quelle esistenti), quelle superfici semipermeabili la percentuale del 25% della superficie coperta. Per le superfici semipermeabili sono ammesse solo pietra (escluse il porfido e la spezzata di travertino) e laterizio. Il frazionamento dei resedi privati dovrà essere limitato al minimo indispensabile; non è comunque ammesso alcun tipo di recinzione.

Modalità di attuazione:

Intervento diretto sottoposto ad autorizzazione.