Schede Normative degli Edifici Rurali e delle Case Sparse

Scheda n°146- Montegabbro

Pianta dell'area con la distribuzione e numerazione dei fabbricati
Montegabbro N.146
Fotografia del Fabbricato numero 1
Fabbricato 001:
Riqualificazione di tipo 1.
Le travi di cemento delle aperture che danno sul terrazzo dovranno essere rimosse e le aperture dovranno essere tamponate.Non è ammesso il cambio di destinazione d'uso.
Fotografia del Fabbricato numero 2
Fabbricato 002:
Conservazione.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.Sono ammesse al massimo due unità immobiliari.Il marciapiede in cemento, sia sul fronte che sul retro, dovrà essere rimosso ed eventualmente sostituito con una pavimentazione in pietra dello stesso tipo, per materiale e messa in opera, del selciato presente all'interno del nucleo in prossimità degli edifici 003 e 006.
Fotografia del Fabbricato numero 3
Fabbricato 003:
Restauro, con demolizione di entrambe le scale sul fronte nord ovest e lo studio di soluzioni di accesso più adeguate allo stile dell'edificio (anche attraverso l'uso di soli collegamenti verticali interni), soprattutto per quanto riguarda la scelta dei materiali, ispirandosi alle altre scale esterne presenti nella corte dell'edificio; i materiali di pregio (mezzane antiche, lastre di travertino ecc.) dovranno essere riutilizzati.Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni.Sono ammesse al massimo dieci unità immobiliari.
Fotografia del Fabbricato numero 4
Fabbricato 004:
Restauro, con demolizione della piattaforma con scale sul fronte nord-ovest.Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.Sono ammesse al massimo due unità immobiliari.
Fotografia del Fabbricato numero 5
Fabbricato 005:
Restauro.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni alle aperture dove non attualmente già presenti; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.Il marciapiede o scolo delle acque in battuto di cemento dovrà essere rimosso.
Fotografia del Fabbricato numero 6
Fabbricato 006:
Restauro.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.Sono ammesse al massimo quattro unità immobiliari.
Fotografia del Fabbricato numero 7
Fabbricato 007:
Conservazione.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.
Fotografia del Fabbricato numero 8
Fabbricato 008:
Conservazione.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni ove non attualmente già presenti; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.
Fotografia del Fabbricato numero 9
Fabbricato 009:
Conservazione.
Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.Non sono ammessi ringhiere alle scale né alcun tipo di pavimentazione o trattamento degli spazi aperti diversi da acciottolato o ghiaino.
Fotografia del Fabbricato numero 10
Fabbricato 010:
Restauro, con demolizione dei corpi di recente costruzione a monte dell'edificio più antico.Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.
Fotografia del Fabbricato numero 11
Fabbricato 011:
Demolizione con possibilità di costruzione di un nuovo edificio, mantenendo inalterata l'altezza del fabbricato ma con eventuale aumento della superficie coperta per una quota non superiore al 20% dell'esistente; tecnologie, materiali e finiture dovranno essere di tipo tradizionale e di buona qualità; tale volume sarà collocato non immediatamente a ridosso del nucleo antico, preferibilmente in prossimità dell'edificio 013; il progetto dovrà assicurare comunque un corretto inserimento nell'ambiente circostante.
Fotografia del Fabbricato numero 12
Fabbricato 012:
Riqualificazione di tipo 2.
Fotografia del Fabbricato numero 13
Fabbricato 013:
Manutenzione.
Fotografia del Fabbricato numero 14
Fabbricato 014:
Manutenzione.
Fotografia del Fabbricato numero 15
Fabbricato 015:
Riqualificazione di tipo 1, con destinazione d'uso a servizio della residenza.
Fotografia del Fabbricato numero 16
Fabbricato 016:
Conservazione.
È comunque ammessa la costruzione di una parata aperta sul fronte nord ovest, per una superficie coperta massima pari a 9 mq., con contestuale ridimensionamento della finestra ad arco a misure, proporzioni e forma tradizionali.Non sono ammessi sistemi di oscuramento esterni; non è consentita l'introduzione di inferriate, ad eccezione delle aperture del piano terra, purché di forma semplice e lineare.
Fotografia del Fabbricato numero 17
Fabbricato 017:
Conservazione.
Fotografia del Fabbricato numero 18
Fabbricato 018:
Riqualificazione di tipo 1, con destinazione d'uso a servizio della residenza.
Fotografia del Fabbricato numero 19
Fabbricato 019:
Restauro.
Fotografia del Fabbricato numero 20
Fabbricato 020:
Conservazione.
La parata non potrà essere chiusa da alcun tipo di infisso.Non è ammesso il cambio di destinazione d'uso.
Spazi aperti:

I marciapiedi di cemento e gli scoli delle acque in battuto di cemento dovranno essere rimossi; potranno essere eventualmente sostituiti se realizzati in pietra locale (esclusi il porfido e la spezzata di travertino); l'aia in cemento dovrà essere a sua volta smantellata. Nella realizzazione di eventuali aree pavimentate è ammesso solo l'acciottolato messo in opera senza malta (pavimentazione semipermeabile).Nella realizzazione di scale è ammessa esclusivamente la pietra.Le stradine interne al nucleo dovranno essere riservate al movimento pedonale.Sono previsti il restauro ed il mantenimento di tutti i muri a secco e di contenimento situati nelle immediate vicinanze del nucleo; sono ammesse cimase soltanto di sezione semplice e lineare. Non è consentita l'apposizione di ringhiere; i muri all'interno del nucleo potranno comunque essere rialzati, con identico materiale, fino ad una altezza di sicurezza.Non sono ammessi sbancamenti, livellamenti o terrazzamenti che turbino il naturale declivio della collina ed i percorsi interni al nucleo, né muri di contenimento se non si dimostrassero indispensabili alla stabilità dei fabbricati.Dovranno essere accuratamente conservati tutti i pozzi ed i forni esistenti nonché le fonti o lavatoi situati sotto l'edificio 010; non sono ammessi elementi estranei alla cultura rurale come bersò, pergolati in ferro battuto, fontanelle. Parcheggi a raso e spazi di manovra dovranno occupare aree di estensione il più possibile limitata.Tutti i generi di baracche dovranno essere smantellati.Sono prescrittivi la ripulitura ed il mantenimento del patrimonio boschivo esistente e la manutenzione delle ripe; la piantumazione di nuovi esemplari, qualora necessaria, sarà soltanto di specie autoctone pregiate.

Modalità di attuazione:

Intervento diretto sottoposto ad autorizzazione.