Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Art. 116 Scelta delle specie arbustive ed arboree di nuovo impianto

La scelta delle specie arbustive ed arboree di nuovo impianto da inserire nell'ambito del territorio comunale per finalità di tipo non produttivo deve in generale conformarsi al criterio della costruzione di un quadro paesistico improntato alla conservazione del carattere di unitarietà dell'ambiente empolese, nelle sue specifiche componenti urbane e rurali, e della continuità con gli elementi della tradizione storica e paesistica locale.

In particolare si sottolinea la necessità di assumere i seguenti orientamenti:

  1. a)per quanto riguarda i parchi e giardini di nuova realizzazione o per l'integrazione di quelli esistenti la scelta deve indirizzarsi verso specie le cui caratteristiche biologiche siano compatibili con i parametri climatici dell'area empolese;
  2. b) per quanto riguarda i parchi e giardini d'epoca nella scelta delle essenze si farà riferimento all'elenco che segue:
    Essenze originali nei giardini d'epoca1
    • - Cedrus sp. (cedro);
    • - Cedrus atlantica (cedro dell'atlante);
    • - Cedrus libani (cedro del libano);
    • - Platanus orientalis (platano orientale);
    • - Tilia platyphillos (tiglio);
    • - Aesculus hyppocastanum (ippocastano);
    • - Magnolia grandiflora (magnolia);
    • - Quercus ilex (leccio);
    • - Pinus pinea (pino domestico);
    • - Pinus halepensis (pino d'aleppo);
    • - Cupressus sempervirens (cipresso);
    • - Laurus nobilis (lauro);
    • - Ligustrum ovalifolium (ligustro);
    • - Buxus sempervirens (bosso);
    • - Crataegus sp (biancospino);
    • - Cercis siliquastrum (albero di giuda);
    • - Disospyros kaki (albero dei cachi);
  3. c) per quanto riguarda le zone agricole nella scelta delle essenze si farà riferimento all'elenco che segue:
    Essenze arboree ed arbustive spontanee nelle aree marginali e coltivate1
    • - Pinus pinea (pino domestico);
    • - Pinus pinaster (pino marittimo);
    • - Cupressus sempervirens (cipresso);
    • - Populus nigra (pioppo nero);
    • - Populus nigra var. italica (pioppo cipressino);
    • - Acer campestre (acero campestre);
    • - Robinia pseudoacacia (Robinia);
    • - Prunus sp (pruno selvatico );
    • - Ulmus campestris (olmo);
    • - Ficus carica (ficus);
    • - Diosper kaki (albero dei cachi);
    • - Salix spp (salici);
    • - Morus alba (gelso);
    • - Sorbus domestica (sorbo);
    • - Ziziphus jujuba (giuggiolo);
    • - Junglans regia (noce);
    • - Quercus pubescens (roverella);
    • - Quercus cerris (cerro);
    • - Quercus robur (farnia);
    • - Olea europea (olivo);
    • - Platanus sp (platano);
    • - Vitis vinefera (vite);
    • - Rubus sp (rovo);
    • - Spartium junceum (ginestra);
    • - Sanbucus nigra (sambuco);
    Essenze arboree ed arbustive spontanee lungo i corsi d'acqua1
    • - Salix sp (salici);
    • - Populus nigra (pioppo nero);
    • - Populus alba (pioppo bianco);
    • - Populus tremula (pioppo tremolo);
    • - Ulmus campestris (olmo);
    • - Alnus cordata (ontano napoletano);
    • - Alnus glutinosa (ontano nero);
    • - Fraxinus ornus (orniello);
    • - Prunus spinosa (pruno selvatico);
    • - Quercus pubescens (roverella);
    • - Quercus cerris (cerro);
    • - Cornus sanguinea (sanguinello);
    • - Sanbucus nigra (sambuco);
  4. d) per quanto riguarda le aree boscate e i parchi pubblici nella scelta delle essenze si farà riferimento all'elenco di cui all'Allegato A della LRT 39/2000

Fermo restando quanto previsto dalla L.R. 39/2000, gli elenchi di cui sopra devono considerarsi non esaustivi. Sono ammesse anche specie non presenti in elenco, ma con simili caratteristiche di distribuzione sul territorio, adattamento climatico e pedogeologico.

1 Cfr. Comune di Empoli-Publiser "Aspetti naturali del territorio empolese" Editori dell'Acero, Empoli 1994