01.03.2013 - Pubblicato l'Avviso per l'apposizione dei vincoli preordinati all' esproprio del secondo R.U.

Dati: 
01.03.2013

Si comunica che è stato pubblicato l' Avviso per l'apposizione dei vincoli preordinati all' esproprio del secondo R.U.
Le previsioni del secondo Regolamento Urbanistico adottato determinano, una volta divenuto efficace il relativo atto di approvazione, l’assoggettamento a vincolo preordinato all’esproprio per alcune delle aree destinate ad opere pubbliche e di pubblica utilità.

I soggetti interessati dal procedimento hanno facoltà di formulare osservazioni scritte, in merito all’apposizione del vincolo, facendole pervenire all'URP - Ufficio Accesso agli atti - Via del Papa 41- entro e non oltre il termine di trenta giorni consecutivi dal giorno 1 Marzo 2013, data in cui il presente avviso è pubblicato nell’Albo pretorio del Comune di Empoli in ottemperanza alle disposizioni di cui all’art. 8 della LR 30/2005.
Le osservazioni, indirizzate al Settore I Lavori Pubblici e Patrimonio- Servizio Espropri e Patrimonio del Comune di Empoli, dovranno pervenire al Comune di Empoli – Via G. del Papa, 41 – 50053 Empoli (FI) entro il 30 Marzo 2013, con le seguenti modalità:
-          in forma cartacea,  mediante  raccomandata con ricevuta di ritorno;
-          in forma cartacea, mediante consegna a mano all’Ufficio Relazioni con il Pubblico – ufficio Protocollo;
-          via mail, all’indirizzo di posta certificata del Comune: Comune.empoli@postacert.toscana.it.
Le suddette osservazioni saranno valutate dall’Autorità ai fini delle definitive determinazioni. Le osservazioni che perverranno oltre il termine sopraindicato, non saranno prese in considerazione perché tardive. 

Tutto il materiale è consultabile e scaricabile:
 - al seguente indirizzo: http://www.comune.empoli.fi.it/newsletter/2013/esproprio.htm
- oppure alla pagina dedicata Vincoli preordinati all'esproprio: documentazione e informazioni sulla presentazione delle Osservazioni. nella sezione "Verso il secondo Regolamento urbanistico"

AllegatoDimensione
comunicato garante.pdf317.24 KB