Comune di Montemurlo

Nuovo Piano Strutturale e Piano Operativo

Partecipazione alla redazione della nuova strumentazione urbanistica

Partecipa alla redazione del nuovo Piano Strutturale e del Piano operativo: naviga la Mappa interattiva dei Contributi, seleziona le aree di interesse e invia le tue segnalazioni e proposte all'Amministrazione. Una volta vagliate, esse saranno pubblicate online sulla stessa mappa interattiva e visibili a tutti i cittadini.


Puoi contattare per e-mail la Garante dell'informazione e della partecipazione, Arch. Sara Tintori, presso l'Area B – Qualità del territorio e del patrimonio, oppure per posta tradizionale all'indirizzo dell' “Area B – Qualità del territorio e del patrimonio” presso il Comune di Montemurlo, Via Toscanini. n. 1, 59013 Montemurlo (PO).


Puoi anche inviare i tuoi contributi utilizzando il modello Proposta nuovo PS e PO, con le seguenti modalità:

  • - In forma cartacea, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a: Area A "Programmazione e assetto del territorio" - Comune di Montemurlo, Via Toscanini. n.1, 59013 Montemurlo (PO);
  • - In forma cartacea, mediante consegna a mano all'Ufficio Protocollo del Comune di Montemurlo, via Montalese 472 - 474;
  • - Via e-mail all'Ufficio Urbanistica oppure via PEC al Comune di Montemurlo

La predisposizione della nuova strumentazione urbanistica comunale, Piano Strutturale e Piano operativo (che sostituirà il Regolamento Urbanistico) sarà costituita dal lavoro tecnico di studio e messa a punto dei documenti, da momenti di incontro, confronto, discussione e comunicazione con i cittadini, l'Amministrazione, gli Enti e i soggetti coinvolti e interessati ai temi della pianificazione territoriale e urbanistica.

La Partecipazione

Alcuni dei segnaposto dei ContributiIl "processo di partecipazione" prevede una serie di incontri con i cittadini e la possibilità di fornire contributi attraverso:

  1. - la presentazione del modello Proposta nuovo PS e PO in forma cartacea o per email;
  2. - l'utilizzo della Mappa dei Contributi, dove è possibile inserire le proprie segnalazioni avendo come riferimento la cartografia e la foto aerea del territorio comunale e dove tutte le istanze (una volta passato un semplice "filtro", per evitare abusi) saranno visibili da tutti, nell'ottica della massima trasparenza;
  3. - la compilazione del Questionario di indagine sulla percezione degli abitanti, da rispedire compilato per email oppure consegnandolo in forma cartacea direttamente all'Ufficio Urbanistica, in Via Toscanini n.1 a Montemurlo.

L'Amministrazione ha nominato l'Arch. Sara Tintori come Garante dell'informazione e della partecipazione.

Il Garante ha il compito di assicurare la conoscenza effettiva e tempestiva delle scelte e dei supporti conoscitivi relativi alle fasi procedurali di formazione ed adozione degli strumenti della pianificazione territoriale e degli atti di governo del territorio, promuovendone, nelle forme e con le modalità più idonee, l'informazione verso i cittadini, singoli od associati.
Scarica il Regolamento per l'esercizio delle funzioni del Garante

Come stabilito dalla normativa regionale, la formazione degli strumenti urbanistici avviene con una procedura che attraversa varie fasi.
In questa pagina sono via via riportati gli elaborati grafici ed i documenti prodotti durante il percorso di redazione del nuovo Piano Strutturale e del Piano Operativo del Comune di Montemurlo.

Durante la redazione della nuova strumentazione urbanistica viene anche effettuata la Valutazione Ambientale Strategica V.A.S., secondo i disposti del comma 2 lettera b dell’art. 5 della L.R. 10/2010.
L'attività di valutazione accompagna l'intero percorso di pianificazione e si prolunga nella fase di monitoraggio che segue la procedura di redazione degli strumenti urbanistici.

Incontri e presentazioni pubbliche

Nell'ambito del percorso partecipativo viene di seguito pubblicato il materiale utilizzato per le presentazioni pubbliche riguardanti le varie fasi di elaborazione della nuova strumentazione urbanistica

Avvio del procedimento

Il primo passo della formazione della nuova strumentazione urbanistica è costituito dall'Avvio del procedimento, al quale si accompagna il Documento preliminare di V.A.S., trasmesso ai soggetti pubblici competenti in materia ambientale e gli Enti territoriali interessati che nei successivi 45 (quarantacinque) giorni possono fornire pareri, contributi ed apporti.

Cartografie di supporto allegate:

Piano Strutturale

Conferenza di Copianificazione

Adozione del Piano Strutturale

Elaborati adottati costitutivi del Piano Strutturale

Il nuovo Piano Strutturale è stato adottato con Delibera di Consiglio Comunale n. 72 del 20 dicembre 2017.

L' adozione dello strumento urbanistico costituisce un passaggio fondamentale nella procedura di formazione dei piani. Entro il termine di 60 giorni consecutivi dal 17 gennaio 2018 (data di pubblicazione dell'avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana BURT n.3) è possibile visionare gli atti e presentare eventuali osservazioni, utilizzando i modelli di seguito riportati.

Al momento dell'adozione entrano inoltre in vigore le misure di "salvaguardia". Contestualmente agli elaborati di Piano, viene presentato il Rapporto Ambientale di V.A.S. con la Sintesi non tecnica che sono così messi a disposizione dei soggetti competenti in materia ambientale, delle organizzazioni e del pubblico.

Approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni presentate

Elaborati del nuovo PS, modificati o aggiunti conseguentemente all'accoglimento delle Osservazioni

Il Consiglio Comunale nella seduta del 30 luglio 2018 ha approvato le controdeduzioni alle osservazioni presentate, con deliberazione n. 53 del 30/07/2018.
La suddetta deliberazione è stata pubblicata all'Albo pretorio online del Comune di Montemurlo in data 2 agosto 2018.

Sono allegati alla DCC:

  • La "Relazione di controdeduzione alla osservazioni", che contiene le schede istruttorie di controdeduzione alle osservazioni;
  • La Relazione del Responsabile del procedimento;
  • Il Rapporto del Garante dell'Informazione e della Partecipazione

Approvazione definitiva del Piano Strutturale

Il Consiglio Comunale di Montemurlo, nella seduta del 20 dicembre 2018, con DCC n. 83, ha definitivamente approvato il Piano Strutturale ai sensi dell'articolo 19 e 31 della LR 65/2014 "Norme per il governo del territorio", con le modifiche e integrazioni richieste nella prima seduta della conferenza paesaggistica che si è tenuta a Firenze il 3 ottobre 2018.

Con la seconda seduta della Conferenza Paesaggistica per la Conformazione del Piano Strutturale al PIT con valenza di Piano Paesaggistico tenutasi a Firenze il 16 gennaio 2019, il Comune di Montemurlo ha concluso con esito positivo il procedimento di conformazione al PIT/PPR del Piano Strutturale approvato con deliberazione C.C. n.83 del 20 dicembre 2018.

La Conferenza per quanto riguarda la rappresentazione delle aree boscate (vincolo di cui al Dlgs 42/2004, art. 142, comma 1, lett. G) ha richiesto di riportare negli elaborati del PS, il vincolo aggiornato nel PIT-PPR con DCR 93/2018.

Il Piano Strutturale definitivamente approvato dal Consiglio Comunale è composto dai seguenti elaborati:

Elaborati approvati del Piano Strutturale

La delibera di definitiva approvazione ed i relativi elaborati allegati saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana (BURT). Il Piano Strutturale come indicato all’art.19 comma 7 della L.R.65/2014 acquisterà efficacia decorsi trenta giorni dalla data di pubblicazione.

Piano Operativo

Conferenza di Copianificazione

Adozione del Piano Operativo

Elaborati adottati costitutivi del Piano Operativo

L' adozione dello strumento urbanistico costituisce un passaggio fondamentale nella procedura di formazione dei piani. Entro il termine di 60 giorni consecutivi dal 28 Novembre 2018 (data di pubblicazione dell'avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana BURT) è possibile visionare gli atti e presentare eventuali osservazioni, utilizzando i modelli di seguito riportati.

Al momento dell'adozione entrano inoltre in vigore le misure di "salvaguardia". Contestualmente agli elaborati di Piano, viene presentato il Rapporto Ambientale di V.A.S. con la Sintesi non tecnica che sono così messi a disposizione dei soggetti competenti in materia ambientale, delle organizzazioni e del pubblico

Approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni presentate

Le controdeduzioni alle osservazioni al Piano Operativo sono state approvate con la Delibera di Consiglio Comunale n. 36 del 13 marzo 2019:

La proposta di controdeduzione alle osservazioni è contenuta nella “Relazione di controdeduzione alle osservazioni” e relativi allegati:

Elaborati del nuovo PO, modificati o aggiunti conseguentemente all'accoglimento delle Osservazioni