Iter di formazione del Piano Operativo

Partecipazione alla redazione del Piano Operativo

Partecipa alla redazione del Piano Operativo: naviga la Mappa interattiva dei Contributi, seleziona le aree di interesse e invia le tue segnalazioni e proposte all'Amministrazione.
La mappa interattiva ha lo scopo di informare e allo stesso momento raccogliere le segnalazioni degli abitanti sui temi inerenti la qualità della vita, per individuare risorse e criticità, richieste e aspettative nell'interesse singolo e della collettività. Tutte le istanze (una volta passato un semplice "filtro", per evitare abusi) saranno visibili da tutti, nell'ottica della massima trasparenza.
Nella mappa saranno pubblicati tutti i contributi pervenuti all'Amministrazione successivamente all'approvazione del Piano Strutturale.
I risultati andranno ad arricchire il processo di redazione del Piano Operativo e della Valutazione Ambientale Strategica.


Puoi anche inviare i tuoi contributi per e-mail oppure, in forma cartacea, indirizzandoli a Comune di Scansano, Via XX Settembre 34 - 58054 Scansano (GR).


Puoi contattare il Garante della Comunicazione Dott.ssa Tiziana Vanelli responsabile del Servizio Affari Generali, per e-mail a vanelli@comune.scansano.gr.it, oppure per posta tradizionale all'indirizzo del Comune di Scansano, Via XX Settembre 34 - 58054 Scansano (GR).

La redazione del Piano Operativo rientra tra gli obiettivi che l'Amministrazione Comunale si è data nell'ambito degli indirizzi generali di governo, consapevole che il Piano rappresenta lo strumento fondamentale di trasformazione del territorio inteso come risorsa preziosa da valorizzare e bene comune da progettare insieme. La predisposizione del Piano sarà costituita dal lavoro tecnico di studio e messa a punto dei documenti, da momenti di incontro, confronto, discussione e comunicazione con i cittadini, l'Amministrazione, gli Enti e i soggetti coinvolti e interessati ai temi della pianificazione territoriale e urbanistica.

La Partecipazione

Alcuni dei segnaposto dei Contributi L'Amministrazione comunale intende perseguire tale obiettivo con un "processo partecipativo" che coinvolge tutta la comunità di Scansano e che prevede:

  • - raccolta di manifestazioni di interesse e proposte per interventi privati di interesse singolo o collettivo;
  • - incontri con i portatori di interesse (categorie economiche e rappresentanti Enti);
  • - laboratori tematici riferiti a problematiche e /o interessi più sentiti;
  • - laboratori di ambito nel capoluogo e nelle diverse frazioni;
  • - incontri di discussione pubblici condotti con tecniche che favoriscono la partecipazione di tutti i presenti;
  • - segnalazione di risorse e criticità del territorio attraverso la Mappa dei Contributi dove è possibile inserire le proprie segnalazioni avendo come riferimento la cartografia e la foto aerea del territorio comunale oppure inviando una e-mail al Comune di Scansano
  • - rispondendo al Questionario di indagine sulla percezione degli abitanti.

Durante la redazione del Piano Operativo viene anche effettuata la Valutazione Ambientale Strategica V.A.S., comprensiva dello Studio d'incidenza, secondo i disposti del comma 2 lettera b dell'art. 5 della L.R. 10/2010. L'attività di valutazione accompagna l'intero percorso di pianificazione e si prolunga nella fase di monitoraggio che segue la procedura di redazione degli strumenti urbanistici.

Logo di Open Toscana e Partecipa ToscanaL'Amministrazione comunale ha avviato il progetto partecipato Valut-azioni in Comune, finanziato dell'Autorità della partecipazione della Regione Toscana che affianca il processo di redazione del P.O. valutando gli effetti delle scelte e indicando eventuali cambiamenti e/o integrazioni.

L'Amministrazione ha nominato Responsabile del Procedimento l'Arch. Daniela Giura e Garante della Comunicazione la Dott.ssa Tiziana Vanelli. Il garante ha il compito di assicurare la conoscenza effettiva e tempestiva delle scelte e dei supporti conoscitivi relativi alle fasi procedurali di formazione ed adozione degli strumenti della pianificazione territoriale e degli atti di governo del territorio, promuovendone, nelle forme e con le modalità più idonee, l'informazione verso i cittadini, singoli od associati.

Report del processo partecipativo

Le fasi del P.O. e della V.A.S.

Come stabilito dalla Legge Regionale nº1 del 3 gennaio 2005, la formazione degli strumenti urbanistici avviene con una procedura che attraversa varie fasi.
In questa pagina sono via via riportati gli elaborati grafici ed i documenti prodotti durante il percorso di redazione del Piano Operativo del Comune di Scansano.

1. Avvio del Procedimento e Documento Preliminare

Il primo passo dell'attività di valutazione si concretizza nella stesura del Documento di Avvio del Procedimento, insieme al Documento preliminare di V.A.S.; tali documenti sono trasmessi ai soggetti pubblici e agli Enti territoriali interessati per avere da parte loro pareri, contributi ed apporti.
In questo caso l'Avvio del Procedimento per la formazione del Piano Operativo (ora Piano Operativo) riguarda anche la contestuale Variante parziale al Piano Strutturale.

2. Adozione

Il Piano Operativo è stato adottato con DCC n.60 del 10.12.2015: vai alla sezione dedicata al Piano Operativo adottato.

L'adozione dello strumento urbanistico, con delibera del Consiglio Comunale, costituisce un passaggio fondamentale nella procedura di formazione dei piani. Successivamente all'adozione tutti i cittadini o chiunque abbia interesse possono presentare osservazioni ai documenti adottati. Al momento dell'adozione entrano in vigore norme e misure di "salvaguardia". Contestualmente agli elaborati di progetto viene presentato il Rapporto Ambientale di V.A.S. con la Sintesi non tecnica che sono così messi a disposizione dei soggetti competenti in materia ambientale, delle organizzazioni e del pubblico.

3. Approvazione

È la fase conclusiva dell'iter procedurale relativo al Piano Operativo: attraverso apposita delibera il Consiglio Comunale approva in via definitiva il Piano Operativo, eventualmente modificato a seguito dell'accoglimento di osservazioni e pareri. Scarica la Proposta di controdeduzioni alle osservazioni (pdf, 15MB).

Il provvedimento di approvazione è accompagnato dalla Dichiarazione di Sintesi di V.A.S.

Per l'effettiva entrata in vigore si dovrà attendere la pubblicazione del piano sul Bollettino Ufficiale Regionale (BURT).