Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

aggiornate alla Variante n° 7 - Variante semplificata - Scheda TU4 - Caserma dei VV.F. Viale Cavour
approvata con D.C.C. n° 6 del 30.01.18
Vigente dal 25.07.18
vigente

gli articoli modificati dalla Variante sono evidenziati
mostra solo gli articoli modificati da questa Variante

Art. 145 Illuminazione e localizzazione antenne TV

1. Nelle aree esterne (private, condominiali o pubbliche) di edifici sottoposti dalla ristrutturazione edilizia alla nuova costruzione, è obbligatorio con i corpi illuminanti siano previsti in modo tale da illuminare in maniera differenziata le zone carrabili da quelle ciclabili/pedonali, ma sempre con flusso luminoso orientato verso i basso per ridurre al minimo le dispersioni verso la volta celeste e il riflesso sugli edifici.

2. Il sito per l'accorpamento delle antenne radio e TV di cui all'art. 120 del PS sarà localizzato sulla base dei seguenti elementi:

  • - assenza, per i cittadini e residenti, di rischi di inquinamento elettromagnetico;
  • - esiti degli studi specifici redatti dall'ARPAT, previa analisi comparativa dei siti idonei;
  • - esiti della valutazione di incidenza dell'opera sul SIR 89 "Montagnola Senese";
  • - esiti di valutazioni specifiche riguardanti gli impatti sul paesaggio e la sicurezza aerea.

Art. 146 Fognature

1. Al fine di soddisfare l'obbligo di idoneo trattamento delle acque reflue nel rispetto dei limiti di cui alla vigente normativa, le nuove previsioni devono essere riferite al sistema complessivo di depurazione dei reflui domestici in relazione al numero di abitanti/equivalenti.

2. Lo smaltimento delle acque reflue, tutte le volte che è possibile, deve avvenire attraverso la pubblica fognatura, nei casi non serviti da fognatura pubblica, lo smaltimento delle acque reflue è regolato dalle norme di igiene e dal Regolamento del Gestore della Fognatura.

3. Al fine di evitare lo smaltimento delle acque reflue al di fuori della pubblica fognatura, l'Amministrazione Comunale prevede lo sviluppo della rete fognaria per consentire l'allacciamento degli insediamenti attualmente non serviti.

Art. 147 L'ampliamento dell'impianto depurazione di Isola d'Arbia e delle Tolfe

1. L'ampliamento degli impianti di depurazione di acque reflue esistenti e la loro messa in sicurezza è consentita previa presentazione di adeguata documentazione che, sulla base delle caratteristiche costruttive dell'impianto o dei relativi dispositivi, dimostri l'assenza di effetti negativi da parte dell'impianto rinnovato sul contesto insediativo.