mercoledì,26 febbraio 2020

Norme tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Variante 20approvata con D.C.C. n. 27 del 29.03.19 (vigente)

Art. 140septies decies Pian dell'Olmino Sud (ATSN 32)

Planimetria dell'area Legenda

L'intervento, sebbene suddiviso in due parti con possibilità di realizzazione autonoma, dovrà rispondere ad una logica comune di progetto, finalizzata al miglioramento degli standard di sicurezza della viabilità provinciale.

In particolare, i progetti di ciascuna parte dovranno razionalizzare e ridurre il numero complessivo di accessi sulla provinciale, migliorare le condizioni di visibilità e di sicurezza per i mezzi in entrata e uscita, anche facendo ricorso a sistemi di rallentamento della velocità.

Tali proposte dovranno essere condivise e se del caso approvate dall'amministrazione competente alla gestione della viabiltà nel punto interessato.

La fascia antistante i lotti e identificata sommariamente con il colore verde, all'interno della quale dovranno essere ubicate le infrastrutture necessarie a risolvere il problema viabilistico e distributivo (corsie di distribuzione, accessi...) dovrà essere destinata a misure di mitigazione paesaggistica e ambientale e al reperimento di almeno n. 80 posti auto pubblici. La geomeria di tale zona potrà subire variazioni adattandosi alle specificità della soluzione architettonica proposta.

U.M.I. 1

Le nuove strutture dovranno integrarsi per morfologia e materiali con il contesto e la soluzione architettonica dovrà contemplare idonee misure di mitigazione ambientale e paesaggistica.

In particolare la fascia del lotto rivolta verso l'Elsa, dovrà essere piantumata con essenze di alto fusto, auspicabilmente interessando anche la porzione di proprietà che si trova fuori dal limite della ATSN ma dentro alla fascia di rispetto fluviale.

U.M.I. 2

La soluzione architettonica dovrà contemplare idonee misure di mitigazione ambientale e paesaggistica. Allo scopo dovrà essere adeguatamente studiata la composizione del prospetto principale, privilegiando soluzioni dalle geometrie essenziali e integrate col verde, ricercando un'adeguata integrazione per morfologia e materiali con il contesto.

La fascia del lotto rivolta a Sud e verso l'Elsa, dovrà essere piantumata con essenze di alto fusto, interessando anche la porzione di terreno di proprietà posta al di fuori del limite della ATSN inserita nella fascia di rispetto fluviale, mentre il piazzale esterno posto a Sud del lotto, dovrà essere realizzato con finiture del tipo permeabile e anch'esso prevedere al suo interno aree alberate.