martedì,17 settembre 2019

Schede Normative degli Edifici Rurali e delle Case Sparse

Scheda n°139- Fabbrica

Pianta dell'area con la distribuzione e numerazione dei fabbricati
Fabbrica N.139
Fotografia del Fabbricato numero 1
Fabbricato 001:
Riqualificazione di tipo 1.
Non sono ammesse modifiche alle aperture dei fronti ovest ed est; l'accesso al locale forno, sul fronte est, non potrà in nessun caso essere chiuso. Le canne fumarie in cemento dovranno essere sostituite impiegando materiali di tipo tradizionale. Non è ammesso l'uso di sistemi di oscuramento esterni alle aperture.
Fotografia del Fabbricato numero 2
Fabbricato 002:
Conservazione.
È ammessa la chiusura o l'ampliamento della finestra, situata al primo piano del fronte nord, di dimensioni anomale (ampiezza ridotta) rispetto alle restanti aperture; nel caso di ampliamento tipologia e dimensioni adottate dovranno essere omogenee con quelle delle altre finestre. Non è ammesso l'uso di sistemi di oscuramento esterni alle aperture.
Fotografia del Fabbricato numero 3
Fabbricato 003:
Restauro.
Fotografia del Fabbricato numero 4
Fabbricato 004:
Riqualificazione di tipo 2.
In alternativa è comunque ammessa la demolizione del fabbricato con costruzione di un tettoia, con funzione di autorimessa, di superficie coperta non superiore a 40 mq.; tale tettoia potrà essere realizzata contestualmente alla rimozione di tutte le strutture precarie situate in prossimità del fabbricato 004, utilizzando una struttura in muratura o di tipo leggero purché i materiali impiegati siano di buona qualità e coerenti con il contesto; in sede di presentazione del progetto potrà essere presa in esame anche un'eventuale diversa collocazione rispetto all'attuale ubicazione del capanno 004.
Fotografia del Fabbricato numero 5
Fabbricato 005:
Riqualificazione di tipo 1.
Non è ammessa la chiusura della parata, giustapposta al fronte sud; la tettoia addossata al fronte est dovrà essere rimossa e potrà eventualmente essere sostituita da una tettoia, realizzata con struttura leggera e materiali di buona qualità, di superficie coperta non superiore a 15 mq. Nel volume addossato al fronte nord è ammesso l'adeguamento delle altezze alle normative vigenti; in alternativa ne è comunque consentita la demolizione con costruzione, sullo stesso fronte, di un corpo di fabbrica di un piano di altezza e superficie coperta non superiore a 25 mq., impiegando tecnologie e materiali di tipo tradizionale.
Fotografia del Fabbricato numero 6
Fabbricato 006:
Riqualificazione di tipo 1.
È ammessa la chiusura, con infisso, delle aperture sui fronti nord e sud della parata, contestualmente alla rimozione del capanno in lamiera addossato al fronte ovest.
Fotografia del Fabbricato numero 7
Fabbricato 007:
Riqualificazione di tipo 2.
Fotografia del Fabbricato numero 8
Fabbricato 008:
Riqualificazione di tipo 1.
La muratura in conci di pietra dovrà essere accuratamente tutelata. I materiali utilizzati nella scala esterna dovranno essere sostituiti con materiali di tipo tradizionale; in particolare il parapetto dovrà essere intonacato oppure sostituito con muratura in pietrame. I davanzali in lastra di pietra, nelle finestre del fronte ovest, e la pensilina sull'ingresso dovranno essere rimossi.
Fotografia del Fabbricato numero 9
Fabbricato 009:
Riqualificazione di tipo 1, con conservazione della gronda in lastre di pietra e delle cornici in pietra delle aperture. La scala esterna dovrà essere demolita e ricostruita, sempre sullo stesso fronte, anche con variazione di forma purché i materiali impiegati siano di buona qualità e coerenti con il contesto. Non sono ammesse modifiche all'impaginato ed alle aperture del fronte sud; la pensilina sull'ingresso dovrà essere rimossa e i camini in cemento sostituiti utilizzando materiali di tipo tradizionale.
Fotografia del Fabbricato numero 10
Fabbricato 010:
Riqualificazione di tipo 2.
Fotografia del Fabbricato numero 11
Fabbricato 011:
Demolizione senza ricostruzione.
fotografia dei fabbricati 12 e 13
Fabbricato 012, 013:
Demolizione con costruzione di un unico fabbricato, in aderenza al fronte est dell'edificio 009 e disposto secondo l'orientamento del fabbricato 012; il nuovo edificio, ad un piano e di superficie coperta massima non superiore a quella complessiva dei volumi 012 e 013, dovrà essere costituito da corpi di fabbrica a gradoni, con quote di calpestio sfalsate secondo il declivio del terreno. La costruzione del nuovo edificio sarà subordinata alla demolizione del capanno 011; tecnologie e materiali impiegati dovranno essere coerenti con il contesto.
fotografia dei fabbricati 14 e 15
Fabbricato 014, 015:
Manutenzione.
Fotografia del Fabbricato numero 16
Fabbricato 016:
Conservazione.
Spazi aperti:

La sistemazione degli spazi aperti dovrà prevedere la riqualificazione dell'area a sud del complesso, con demolizione delle strutture precarie e dei fabbricati in avanzato stato di degrado. Dovrà essere conservata, ed eventualmente ripristinata, la pavimentazione dell'aia a nord dei fabbricati 005 e 006, mantenendo anche il muretto perimetrale.Non è consentita la realizzazione di marciapiedi pavimentati intorno ai fabbricati. Dovranno essere tutelati gli esemplari di quercia nell'area ad ovest dell'insediamento.

Modalità di attuazione:

Piano di recupero per i fabbricati 008, 009, 010, 011, 012 e 013; nei restanti casi intervento diretto sottoposto ad autorizzazione, previa presentazione di un progetto unitario di massima riguardante la sistemazione degli spazi aperti circostanti i fabbricati.