Comune di Montemurlo

Disciplina del Piano Strutturale 2019

PARTE I Caratteri del Piano stampa
Titolo 1 Disposizioni generali stampa
Art.1 Finalità, ambito di applicazione ed efficacia
Art.2 Elaborati
Art.3 Articolazione statutaria e strategica del Quadro progettuale del PS
Art.4 Elementi di coerenza e conformità con il PIT/PPR e il PTC7
Art.5 Obiettivi generali del PS
Art.6 Aggiornamento del Quadro conoscitivo e rettifica di errori materiali
PARTE II Lo Statuto del Territorio stampa
Titolo II Statuto del territorio: patrimonio territoriale e invarianti strutturali stampa
Capo 1 Statuto del territorio a Patrimonio Territoriale stampa
Art.7 Lo Statuto del territorio
Art.8 Il Patrimonio Territoriale
Capo 2 Invarianti Strutturali stampa
Art.9 Invarianti Strutturali
Art.10 Invariante strutturale I: i caratteri idrogeomorfologici dei bacini idrografici e dei sistemi morfogenetici
Art.11 Invariante strutturale II: i caratteri ecosistemici del paesaggio
Art.12 Invariante strutturale III : il carattere policentrico e reticolare dei sistemi insediativi, urbani ed infrastrutturali
Art.13 Invariante strutturale IV : i caratteri morfotipologici dei paesaggi rurali
Titolo III Ulteriori contenuti dello statuto del territorio stampa
Capo 1 Territorio urbanizzato, centri e nuclei storici stampa
Art.14 Perimetrazione del territorio urbanizzato
Art.15 Perimetrazione de i centri e nuclei storici e dei relativi ambiti di pertinenza
Capo 2 Ricognizione delle prescrizioni del PIT e del PTC, disciplina paesaggistica ed ambiti di paesaggio locali, riferimenti statutari per le UTOE stampa
Art.16 La ricognizione delle prescrizioni del PIT
Art.17 La ricognizione delle prescrizioni del PTC
Art.18 Sistema idrografico e aree di pertinenza fluviale
Art.19 Disciplina delle attività estrattive
Art.20 Disciplina dei Beni Paesaggistici
Art.21 Ambiti di paesaggio locali
Art.22 Riferimenti statutari per l'individuazione delle UTOE e per le relative strategie
Capo 3 Prevenzione dei rischi geologico idraulico e sismico stampa
Art.23 Finalità ed ambito di applicazione
Art.24 Prevenzione del rischio dovuto alle problematiche geologiche
Art.25 Prevenzione del rischio dovuto alle problematiche idrauliche
Art.27 Prevenzione del rischio idrogeologico
Art.26 Prevenzione del rischio dovuto alle problematiche sismiche
Parte III La strategia dello sviluppo sostenibile stampa
Art.28 Articolazione della strategia
Titolo IV Il quadro territoriale di riferimento di area vasta stampa
Art.29 Strategie di livello sovracomunale
Art.30 Le strategie per la mobilità
Art.31 Le strategie per la valorizzazione e riqualificazione delle aree industriali
Art.32 Lo sviluppo turistico e la valorizzazione del patrimonio territoriale
Art.33 La mitigazione del rischio idraulico
Art.34 Le strategie per un sistema integrato dei servizi
Titolo V La dimensione comunale stampa
Capo 1 Le strategie dello sviluppo sostenibile a livello comunale, individuazione delle UTOE e criteri per il dimensionamento stampa
Art.35 Le strategie dello sviluppo sostenibile a livello comunale
Art.36 Il Territorio rurale
Art.37 Il Territorio urbanizzato
Art.38 Unità Territoriali Organiche Elementari
Art.39 Previsioni di trasformazione all'esterno del territorio urbanizzato
Art.40 Criteri per il dimensionamento dei nuovi insediamenti e delle nuove funzioni
Art.41 Servizi, dotazioni territoriali e verifica del dimensionamento degli standard
Capo 2 Obiettivi specifici e dimensionamento delle UTOE stampa
Art.42 UTOE n.1 MONTEMURLO
Art.43 UTOE n.2 BAGNOLO
Art.44 UTOE n.3 OSTE
Art.45 UTOE n.4 MONTEFERRATO
Art.46 Quadro riassuntivo del dimensionamento a livello comunale
Capo 3 Disposizioni per l'attuazione del Piano stampa
Art.47 Gli strumenti di pianificazione urbanistica e gli altri atti di governo del territorio
Art.48 Disposizioni per la sostenibilità delle trasformazioni e monitoraggio
Art.49 Criteri per l’attuazione del piano
Art.50 Accordi tra i comuni e soggetti pubblici e privati
Art.51 Istituti innovativi per l'attuazione del piano
Art.52 Salvaguardie