Comune di Montemurlo

Disciplina del Piano Strutturale 2019

Art.3 Articolazione statutaria e strategica del Quadro progettuale del PS

1. Il Quadro progettuale del PS disciplina, a tempo indeterminato, tutto il territorio comunale e si articola in:

  1. a) Statuto del territorio (di cui al successivo Titolo II), comprendente:
    • - il Patrimonio Territoriale comunale e le relative Invarianti Strutturali;
    • - la perimetrazione del Territorio Urbanizzato e l'individuazione dei centri e dei nuclei storici e dei relativi ambiti di pertinenza
    • - la ricognizione delle prescrizioni del PIT/PPR e del PTC, e le regole di tutela e disciplina del patrimonio territoriale conformate alla disciplina paesaggistica del PIT/PPR;
    • - i riferimenti statutari per l'individuazione delle UTOE e per le relative strategie.
  2. b) Strategia dello sviluppo sostenibile (di cui alla Parte III), comprendente:
    • - l'individuazione delle Unità Organiche elementari;
    • - gli obiettivi da perseguire nel governo del territorio comunale e gli obiettivi specifici per le diverse UTOE;
    • - le dimensioni massime sostenibili dei nuovi insediamenti e delle funzioni previste all'interno del territorio urbanizzato, articolate per UTOE;
    • - i servizi e le dotazioni territoriali pubbliche necessarie per garantire l'efficienza e la qualità degli insediamenti e delle reti infrastrutturali nel rispetto degli standard di cui al D.M 1444/1968, articolati per UTOE
    • - gli indirizzi e le prescrizioni da rispettare nella definizione degli assetti territoriali e per la qualità degli insediamenti, ivi compresi quelli diretti a migliorare il grado di accessibilità alle strutture di uso pubblico e degli spazi comuni della città;
    • - gli obiettivi specifici per gli interventi di recupero paesaggistico - ambientale o per azioni di riqualificazione e rigenerazione urbana degli ambiti caratterizzati da condizioni di degrado;
    • - gli ambiti per la localizzazione di interventi sul territorio di competenza regionale o provinciale e relative prescrizioni.

2. La disciplina dello Statuto del territorio è integrata dalle disposizioni concernenti il sistema idrografico regionale e le aree di pertinenza fluviale (di cui al successivo Art.18) e la vulnerabilità e pericolosità idrogeologica e sismica (di cui al Titolo III capo III) in osservanza all'articolo 16 del PIT/PPR e all'articolo 104 della L.R. 65/2014.

3. La disciplina della Strategia dello sviluppo sostenibile è integrata dalle disposizioni concernenti il dimensionamento dei nuovi insediamenti e delle nuove funzioni (di cui al successivo Art. 40) e le relative dotazioni territoriali (di cui al successivo Art. 41) nonché gli strumenti valutativi e di monitoraggio (di cui all'art 48).

4. La disciplina di PS trova attuazione nel PO e negli altri strumenti della pianificazione urbanistica e in questo quadro:

  • - lo Statuto del territorio costituisce l'insieme delle disposizioni prescrittive (quadro di riferimento prescrittivo) per le previsioni di trasformazione (degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio) contenute nel PO e negli altri strumenti della pianificazione urbanistica e per la conseguente verifica di coerenza e conformità al PS, con specifico riferimento agli aspetti paesaggistici, territoriali, economici e sociali, comprensive del recepimento delle disposizioni concernenti la disciplina dei beni paesaggistici del PIT/PPR;
  • - la Strategia dello sviluppo sostenibile costituisce l'insieme delle disposizioni di orientamento generale e specifico (quadro di orientamento generale) per la definizione, nel PO e negli altri strumenti di pianificazione urbanistica, delle previsioni e disposizioni concernenti la "disciplina delle trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio";
  • - la disciplina integrativa dello Statuto del territorio e della Strategia dello sviluppo sostenibile (di cui ai precedenti commi 2 e 3) costituisce l'insieme delle disposizioni per il controllo di compatibilità ambientale e strategica e per la determinazione delle condizioni di fattibilità idrogeologica e sismica delle previsioni di PO e degli altri strumenti della pianificazione urbanistica.