Comune di Montemurlo

Schede normative e di indirizzo progettuale AR

AR 29 UTOE 3- Area di Riqualificazione - Via Gramsci - Via Po - Via Pistoiese

AREA DI INTERVENTO mq 3598
DIMENSIONAMENTO L'intervento si divide in due Unità Minime di Intervento.

UMI 1
Sostituzione edificio produttivo nel rispetto dei seguenti parametri urbanistici:
SUL = 1250* mq suddivisi in due edifici
Sc = mq 750
H max = 10,00 ml
Tipologia: Linea, palazzina.

UMI 2
Sostituzione edifici produttivi nel rispetto dei seguenti parametri urbanistici:
SUL = 600 mq
Sc = 350 mq
H max 10,00 ml
Tipologia: Linea, schiera.
Parcheggi privati come previsti, all'art.13 delle NTA.

*la SUL prevista può essere aumentata nei termini di quanto previsto al comma 2 dell'Art. 22 "Residenza sociale a canone controllato" delle Nta del RU.
DESTINAZIONI D'USO Residenza.
DISPOSIZIONI PARTICOLARI Nella progettazione e realizzazione del nuovo edificio residenziale dovrà essere rispettato quanto previsto all'art. 145 - "Prescrizioni ambientali" lett. b), f), h), j), k).
OPERE O ATTREZZATURE PUBBLICHE UMI 1: realizzazione e cessione di parcheggio publico di almeno Mq 700 e percorso pedonale lungo la via Pistoiese.
UMI 2: Parcheggi pubblici nella quantità prevista all'art. 13 delle NTA.
MODALITÀ DI ATTUAZIONE UMI1: Intervento diretto, previa approvazione di progetto unitario.
L'intervento è soggetto alla "Valutazione degli effetti ambientali delle trasformazioni" nelle modalità previste all'art. 147 delle NTA.
UMI 2: Intervento diretto.
NORMATIVA VALIDA PRIMA DELL'ATTUAZIONE DELL'INTERVENTO Manutenzione ordinaria, straordinaria e ristrutturazione edilizia Rs1.
Non sono ammessi frazionamenti.
FATTIBILITÀ La realizzazione dell'intervento è soggetta al rispetto di quanto disposto dalla "Tabella 1 - Classificazione di fattibilità relativa agli interventi di maggior incidenza sul terreno per ciascuna zona urbanistica" della Relazione geologica e dagli art. 37, 38 e 39 delle NTA, secondo le seguenti indicazioni:
Fattibilità Geomorfologica Fattibilità idraulica Fattibiltà sismica
Classi di pericolosità Classi di pericolosità
(le sigle Pi3 e Pi4 si riferiscono alla pericolosità Elevata e Molto Elevata del PAI)
Classi di pericolosità
G1 G2 G3 G4 Collina e Pianura Tr>500
I1
Tr 200÷500
I2
Tr 30÷200
I3
Tr < 30
I4+Pi3
e battente TR200 < 50cm
Tr < 30
I4 + Pi4 e I4+Pi3
con battente TR200 > 50cm
S1 S3
F1g           F4.2i**       F2s
** - Battente TR 200 superiore a 50 cm
- F1g fattibilità senza particolari limitazioni.
- F2s fattibilità sismica locale con normali vincoli.
- F4.2i fattibilità limitata.

Gli interventi contenuti nella presente scheda, oltre a quanto prescritto dalle condizioni di fattibilità della classe F2i sono subordinati all'attuazione di interventi strutturali di rilevanza territoriale necessari per la mitigazione del rischio idraulico e precisamente:
1 - Rialzamento dell'argine in sponda destra del F. Meldancione lungo il tratto dal ponte di Via Pistoiese fino al ponte di valle ME 4001-2.
2 - Rialzamento dell'argine in sponda e del muro di contenimento in sponda destra del F.Meldancione a monte del ponte di via Pistoiese.
3 - Rialzamento dell'argine in sponda sinistra e del muro di contenimento in sponda destra del F. Meldancione a monte di Via Pistoiese (Sez. 5120)
4 - Rialzamento dell'argine del Fosso Meldancione in sponda sinistra lungo il tratto che va dalla sezione ME 5092 alla sezione ME 5097
5 - Adeguamento dell'attraversamento del Fosso Funandola di via Pistoiese mediante la realizzazione di nuovo scatolare.
6 - Rialzamento degli argini su entrambe le sponde del T. Funandola nel tratto dal ponte di Via Pistoiese al ponte di Via Puccini
7 - Demolizione del ponte sul T. Funandola di Via Puccini e realizzazione di un nuovo attraversamento.
8 - Rialzamento degli argini su entrambe le sponde del T. Funandola nel tratto dal ponte di Via Puccini al ponte di via Maroncelli.
9 - Realizzazione di cassa di espansione del Fosso Meldancione all'interno delle casse di via Selvavecchia (a nord della Pontetorto).
10 - Realizzazione di cassa di espansione sul T. Funandola a nord della cassa esistente e collegata a questa mediante opera di sfioro (zona Cafaggio).

Fino alla cerificazione dell'avvenuta messa in sicurezza conseguente la realizzazione e il collaudo delle opere idrauliche accompagnata dalla delimitazione delle aree risultanti in sicurezza non può essere rilasciata dichiarazione di abitabilità e di agibilità.
Estratto in scala 1:1000 della AR 29
AR 29 - Estratto scala 1:1000
Legenda