Comune di Montemurlo

Schede normative e di indirizzo progettuale AR

AR 27 UTOE 3- Area di Riqualificazione - Via Gramsci - Via Puccini

AREA DI INTERVENTO mq 3317
DIMENSIONAMENTO L'intervento si divide in quattro Unità Minime di Intervento:

UMI 1:
Recupero dei manufatti produttivi a destinazioni compatibili con il sottosistema di riferimento. Gli interventi di recupero possono comprendere anche operazioni di parziale demolizione.
La SUL demolita può essere recuperata all'interno dei volumi esistenti se l'altezza lo consente.

UMI 2:
Sostituzione edifici produttivi nel rispetto dei seguenti parametri urbanistici:
SUL = 300 mq
Sc = 240 mq
H max 7,50 ml
Tipologia: Linea, palazzina, schiera.

UMI 3:
Sostituzione edifici produttivi nel rispetto dei seguenti parametri urbanistici:
SUL = 600 mq
Sc = 300 mq
H max 9,00 ml
Tipologia: Linea, palazzina, schiera.

L'intervento di sostituzione edilizia della presente UMI 3, è collegato all'intervento di nuova edificazione produttiva previsto nella UMI 2 della AT 20 di via Siena a Oste.

UMI 4:
Sono ammessi interventi di ristrutturazione edilizia finalizzati al cambio di destinazione a residenza e frazionamento in n. max di 6 unità immobiliari all'interno del volume esistente.

Per tutte le UMI i Parcheggi privati sono quelli previsti all'art. 13 delle NTA.
DESTINAZIONI D'USO Residenza, commerciale (UMI 1,4).
Residenza (UMI 2)
Residenza, Servizi Sh, limitatamente a servizi per gli anziani, portatori di handicap, case di riposo, residenze protette; (UMI 3)
DISPOSIZIONI PARTICOLARI Nella progettazione e realizzazione dei nuovi edifici dovrà essere rispettato quanto previsto all'art. 145 - "Prescrizioni ambientali" lett. b), f), h), j), k).
In fase di cantiere dovrà essere predisposto un adeguato "Programma delle demolizioni" come misura di sostenibilità dell'intervento.
In particolare si prescrive il corretto smaltimento delle coperture in amianto degli edifici esistenti secondo le normative vigenti.
OPERE O ATTREZZATURE PUBBLICHE UMI 1, 2, 4: Parcheggi pubblici come previsto all'art. 13 delle NTA.
UMI 3: Realizzazione di parcheggio di uso pubblico di almeno mq 170. In caso di realizzazione di Servizi Sh, il parcheggio dovrà essere adeguato secondo quanto previsto dalle NTA del RU.
MODALITÀ DI ATTUAZIONE UMI 1, 2 e 4: Intervento diretto.
UMI 3: Progetto Unitario convenzionato.
NORMATIVA VALIDA PRIMA DELL'ATTUAZIONE DELL'INTERVENTO Manutenzione ordinaria, straordinaria e ristrutturazione R1.
Non sono ammessi frazionamenti.
FATTIBILITÀ La realizzazione dell'intervento è soggetta al rispetto di quanto disposto dalla "Tabella 1 - Classificazione di fattibilità relativa agli interventi di maggior incidenza sul terreno per ciascuna zona urbanistica" della Relazione geologica e dagli art. 37, 38 e 39 delle NTA, secondo le seguenti indicazioni:
Fattibilità Geomorfologica Fattibilità idraulica Fattibiltà sismica
Classi di pericolosità Classi di pericolosità
(le sigle Pi3 e Pi4 si riferiscono alla pericolosità Elevata e Molto Elevata del PAI)
Classi di pericolosità
G1 G2 G3 G4 Collina e Pianura Tr>500
I1
Tr 200÷500
I2
Tr 30÷200
I3
Tr < 30
I4+Pi3
e battente TR200 < 50cm
Tr < 30
I4 + Pi4 e I4+Pi3
con battente TR200 > 50cm
S1 S3
UMI 1, 3 e 4 F2g           F4.1i       F2s
UMI 2 F2g           F4.2i**       F2s
** - Battente TR 200 superiore a 50 cm
- F2g fattibilità con normali vincoli.
- F2s fattibilità sismica locale con normali vincoli.
- F4.1i fattibilità limitata.
- F4.2i fattibilità limitata.

Gli interventi previsti nelle UMI 1, 3 e 4 potranno essere eseguiti purché sia dimostrata la sicurezza del loro uso in caso di eventi di pioggia duecentennale. Al momento del rilascio del permesso a costruire dovrà essere dimostrato che il progetto soddisfa tale condizione. Il pagamento degli oneri dovrà essere maggiorato nella misura del 15% quale contributo per la messa in sicurezza idraulica dell'area, nel rispetto di quanto previsto dal punto 10 dell'art. 4 - Tutela del territorio e condizioni per le trasformazioni, della legge 10 Novembre 2014, n. 65, "Norme per il governo del territorio".
Per quest'area occorre tenere presente le seguenti prescrizioni specifiche:
- il battente massimo atteso in quest'area, come risulta dalla Carta dei battenti idraulici per Tr200 (Elaborato T07 Studi Idraulici), raggiunge i cm 50.
- Considerando il franco di sicurezza di cm 30, il piano di uso dovrà essere posto a cm 80 (cm 50+cm 30)
L'intervento relativo alla UMI 2 sarà possibile nel solo caso che venga dimostrata, o reggiunta tramite opere strutturali, un'altezza dell'esondazione per piogge duecentennali minore di 50 cm, salvo diverse prescrizioni di normative regionali che ne consentissero l'esecuzione in condizioni di autosicurezza. Una volta reso possibile l'intervento, esso rimane soggetto alle stesse norme delle altre UMI, ivi compreso la maggiorazione degli oneri quale contributo alla messa in sicurezza dell'area.
Estratto in scala 1:1000 della AR 27
AR 27 - Estratto scala 1:1000
Legenda