Schede Aree di Trasformazione AT

AT 6- Via Gori (Piombino)

Dati di base

COMUNE: Piombino

UBICAZIONE: Via Gori

UTOE: 6

PROPRIETA’: pubblica

DATI DIMENSIONALI:
Superficie Territoriale mq 4300
Superficie Coperta esistente mq 1230
Volume esistente mc 2950

Dati progettuali

Descrizione

Si tratta di un’area di proprietà comunale di circa 4300 mq, posta in adiacenza al complesso sportivo dell’ATP, frontistante lo Stadio Magona. Attualmente insistono sull’area serre e manufatti adibiti alla coltivazione ed alla commercializzazione di piante, oltre a locali utilizzati per fini sociali. L’area è identificata nel P.S. d’Area come Area Critica da delocalizzare (AC58).

Obiettivi e Finalità

  • - riqualificazione complessiva dell’area da valorizzare in funzione dei contigui impianti sportivi dell’ATP e dell’AT05 Magona;
  • - mantenimento delle funzioni a carattere sociale; in alternativa, a fronte della collocazione in altro ambito urbano delle funzioni a carattere sociale, potenziamento degli impianti sportivi e dei relativi servizi;
  • - potenziamento dell’offerta di parcheggi pubblici in funzione del vicino centro storico e degli impianti sportivi esistenti;

Disposizioni generali

L’intervento consiste nella demolizione delle volumetrie preesistenti, fatta salva la possibilità di recupero del fabbricato attualmente utilizzato per finalità sociali, e nella realizzazione di nuovi fabbricati attestati su Via Gori che ospiteranno le nuove funzioni consentite.

Nelle aree liberate dalle strutture esistenti si prevede inoltre la realizzazione di un nuovo parcheggio pubblico dal quale si potrà accedere, tramite un percorso pedonale, all’area sportiva dell’ATP.

In alternativa alle funzioni suddette (sociali o sportive/ricreative) il parcheggio potrà interessare l’intera AT potendo estendersi anche alle aree contigue all’AT, lungo Via del Cimitero.

Non è prescrittivo l’assetto planivolumetrico presente nello schema grafico allegato. Sono invece prescrittive tutte le disposizioni contenute nella presente scheda.

Dovranno inoltre essere osservate le disposizioni normative generali, ove pertinenti all’intervento, di cui al Titolo II, Capo IV (regole per la tutela ambientale) e al Titolo III , Capo III (infrastrutture e dotazioni territoriali e urbane) delle NTA del RU.

Dimensionamento, parametri urbanistico-edilizi e destinazioni d'uso ammesse

Il dimensionamento dell’intervento è così previsto:

  • - Volume massimo 3.600 mc
  • - SLP max pari a 1200 mq

La SLP max è comprensiva delle superfici esistenti.

Parametri urbanistici ed edilizi:
Altezza massima (Hmax) per i nuovi edifici: 2 piani fuori terra

Sono ammesse le seguenti destinazioni:

  • - commerciale (max 350 mq)
  • - servizi sociali
  • - attività ludico-ricreative-sportive e relative servizi
  • - parcheggio pubblico

Disposizioni normative

criteri tipo-morfologici e progettuali:

  • - i fabbricati attestati su Via Gori dovranno determinare una nuova quinta urbana;

qualità e caratteristiche degli spazi pubblici e collettivi:

  • - il parcheggio dovrà inserirsi nel contesto con alberature lungo il filo strada;
  • - l’area a parcheggio dovrà essere adeguatamente piantumata e sistemata con elementi di arredo urbano;

requisiti funzionali:

  • - dovrà essere garantito un nuovo percorso pedonale, pavimentato e alberato, di collegamento al centro sportivo ATP.

Opere e/o attrezzature pubbliche e/o d’interesse pubblico

  • - realizzazione del nuovo parcheggio
  • - realizzazione di un percorso pedonale di raccordo con l’area sportiva dell’ATP;

Invarianti strutturali e Vincoli sovraordinati

L’area di trasformazione di cui trattasi non è interessata da invarianti strutturali; l’area è interessata:

  • - in parte dal vincolo di rispetto cimiteriale di cui al R.D. 1265/1934.

Dette aree sono rappresentate nella tavola 6 del presente RU.

Opere di tutela e valorizzazione del paesaggio

Realizzazione alberatura nell’area da destinare a parcheggio e lungo strada.

Modalità d'attuazione e condizioni alla trasformazione

Modalità di attuazione:

Trattandosi di aree di proprietà comunale, il Comune potrà in ogni tempo intervenire per la realizzazione del parcheggio e del percorso pedonale mediante progetto di opera pubblica.

In alternativa l’intervento è attuabile da parte di soggetti privati, mediante tiolo abilitativo edilizio convenzionato, previa procedura di evidenza pubblica per l’assegnazione delle aree di proprietà comunale.

Condizioni alla trasformazione:

L’intervento non è assoggettato a specifiche condizioni alla trasformazione, ma si dovrà verificare la localizzazione dei servizi sociali in relazione alla vicinanza dell’elettrodotto e i possibili impatti da esso da generati.

Fattibilità geologico-idraulica

Sotto l'aspetto geomorfologico, la zona ricade nella Classe di Pericolosità geomorfologica G.1 (pericolosità bassa); trattandosi di area distante da corsi d'acqua, la pericolosità idraulica risulta pari alla Classe I.1 (pericolosità bassa); rispetto alla Tutela della Risorsa idrica, la zona è inserita nella Classe 3 (Tutela elevata).

Il giudizio di Fattibilità, discendente dalle valutazioni di pericolosità sopra espresse, corrisponde, per gli aspetti geomorfologici, alla Classe F.2.g (fattibilità con normali vincoli) alla Classe F.1i (fattibilità senza particolari limitazioni) per gli aspetti idraulici e, considerando che l'intervento si inserisce in un ambito urbano servito da pubblica fognatura, alla Classe F.2t (fattibilità senza particolari limitazioni) circa la tutela della risorsa idrica.

Disciplina in caso di scadenza del quinquennio

L’intervento non è soggetto a decadenza quinquennale trattandosi di area di proprietà comunale non soggetta a piano attuativo.

Fino all’approvazione del progetto di opera pubblica o al rilascio dei titoli abilitativi edilizi agli immobili e alle aree comprese nella presente area di trasformazione si applica la seguente disciplina:

  • - manutenzione straordinaria.

Disciplina successiva alla realizzazione del piano attuativo

Ad avvenuta ultimazione degli interventi previsti nella presente scheda, agli immobili ed alle aree comprese nell’area di trasformazione si applica la seguente disciplina:

  • - spazi pubblici: vedi art. 86 NTA RU, per i parcheggi pubblici; art. 90 NTA RU per verde attrezzato e infrastrutture sportive;
  • - per i nuovi fabbricati: tessuto T9 vedi art. 60 NTA RU.