Schede Piani Attuativi Vigenti PV

PV20- Intervento Unitario IU 51/a – Villaggio Baia Etrusca Loc. Torre Mozza

UBICAZIONE: Loc. Torre Mozza

UTOE: 5

SOGGETTO ATTUATORE: privato TIPOLOGIA PIANO ATTUATIVO:Piano di Lottizzazione

ITER

Estremi Adozione C.C.

Deliberazione CC. n. 47 del 23/05/2003

Estremi Approvazione C.C.

Deliberazione CC. n. 99 del 08/10/2003

Validità della convenzione/ Scadenza del piano

Durata 10 anni
Scadenza 08/10/2013

FINALITA'

Il PRG '94 approvato con DCRT n. 254 del 16. 07.1997 e successivi atti, individua e perimetra all'estremità orientale della costa, ai confini con il Comune di Follonica, il Residence "Baia Etrusca", denominatoIntervento Unitario 51/a.

La Variante Generale persegue l'obiettivo della riqualificazione e dell'ampliamento della struttura ricettiva esistente (albergo/residenza turistico alberghiera) mediante l'integrazione dei servizi esistenti e l'incremento della ricettività. L'ampliamento della struttura, per un numero complessivo di 350 posti letto, è previsto dal PRG vigente nelle aree poste a monte del fosso Cervia.

MODALITA' DI ATTUAZIONE

Piano Attuativo di iniziativa privata

DESCRIZIONE DEL PIANO

L'attuazione dell'intervento è soggetta ai seguenti indici:

  • - Indice fabbricabilità territoriale: 0.70 mc/mq, computando i volumi esistenti al fine del rispetto dell'indice di fabbricabilità territoriale
  • - Altezza massima delle costruzioni: ml. 6.00.

Trattandosi di un intervento ricadente in area a rischio idraulico, con classe 4 di pericolosità, l'attuazione resta subordinata alla preventiva realizzazione degli interventi finalizzati alla messa in sicurezza dell'area previsti dal PdL (realizzazione di argini perimetrali e di vasca di laminazione in area esterna alla struttura ricettiva).

La superficie complessiva dell'area d'intervento è di circa 35.300 mq.

Il Piano di Lottizzazione prevede l'ampliamento del villaggio turistico mediante la realizzazione di 19 nuovi corpi di fabbrica per complessivi 350 posti letto, comprensivi dei 66 posti letto esistenti. Il nucleo dei servizi, costituito dal ristorante, bar, market, piccoli negozi, alloggi per il personale etc, viene realizzato in prossimità della strada di uso pedonale lungo il fosso Cervia.

La volumetria complessiva realizzabile ammonta a 24.700 mc (St x I.f.t. = mq 35.283 x 0.7 mc/mq = 24.700 mc).

Il Piano di Lottizzazione prevede inoltre la demolizione del volume esistente ubicato in area destinata a Parco Territoriale della Costa Orientale e della Sterpaia, posta a valle del fosso Cervia esterna al perimetro dell'IU, e la realizzazione di n. 2 chioschi di servizio alla balneazione, in conformità al previgente P.P. della costa orientale e della Sterpaia (approvato con DCC n. 138 del 8.11.1999); l'area retrodunale destinata a parco, in cui sono previsti i due chioschi, sarà oggetto di interventi di riqualificazione, come previsto dal suddetto Piano Particolareggiato; l'area dovrà essere aperta all'uso pubblico, ancorchè in regime di proprietà privata, in analogia con quanto stabilito per l'intervento di cui alla scheda PV 16 19.

Per il recupero di tali aree i lottizzanti si sono impegnati a presentare apposito progetto, entro e non oltre anni 3 dalla data di sottoscrizione della convenzione allegata al Piano di Lottizzazione, per il recupero delle aree nonché per la definizione delle modalità di gestione delle stesse.

Non ravvisando l'utilità di individuare aree pubbliche all'interno della struttura ricettiva, gli standard saranno garantiti mediante la realizzazione della nuova strada carrabile, di accesso ai tre insediamenti turistico-ricettivi presenti in loc. Torre Mozza - Residence Baia Etrusca, Residence Baia Toscana e Villaggio Torre Mozza - che sarà realizzata nei modi e nelle proporzioni stabilite dalla Convenzione quadro firmata tra i tre soggetti ed il Comune, in data 8.04.2003.

Concorrono inoltre al soddisfacimento degli standard pubblici le aree retrodunali destinate a parco.

NTA

Si rimanda alle Norme Tecniche di Attuazione allegate al Piano Attuativo vigente.

DIMENSIONAMENTO

Ricettività massima : 350 posti letto a destinazione turistico-ricettiva (RTA)

STATO DI ATTUAZIONE

  • X opere di urbanizzazione in corso
  • - opere di urbanizzazione ultimate
  • X opere edilizie in corso
  • - opere edilizie ultimate

DISCIPLINA DI R.U.

Alla scadenza del vigente PdL, è ammessa la realizzazione degli interventi residui eventualmente non attuati, previa approvazione di un nuovo piano attuativo, fermi restando il dimensionamento dello stesso PdL.

Per le strutture esistenti (servizi e unità ricettive) sono comunque ammessi interventi di ristrutturazione urbanistica.

Nelle aree poste a monte del fosso allacciante Cervia ad ovest della struttura ricettiva, non disciplinate dal vigente PdL, è ammessa esclusivamente le realizzazione di attrezzature per il tempo libero e lo sport a servizio della struttura ricettiva stessa, compatibilmente con la funzione di messa in sicurezza idraulica.

L'incremento delle dotazioni di servizio è consentito fino ad un massimo del 25% delle volumetrie previste dal vigente PdL.

La realizzazione delle nuove dotazioni di servizio è subordinata alla cessione gratuita al Comune delle aree poste a valle del fosso Cervia, destinate a Parco Pubblico Territoriale della Sterpaia "Fe". Qualora il soggetto attuatore non proceda alla realizzazione dei suddetti servizi, il Comune potrà comunque acquisire dette aree mediante procedura espropriativa.

Si dovranno inoltre osservare le disposizioni della vigente normativa di settore (LR 42/2005).

Zona omogenea di cui al DM 1444/68 ad intervento ultimato: zona D.

MODALITA' DI ATTUAZIONE:

Per gli interventi non attuati alla scadenza del vigente PdL: piano attuativo di iniziativa privata.

Restano comunque a carico dei soggetti attuatori tutti gli obblighi convenzionali del vigente PdL.