Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Art. 23 Norme generali

1. Sono le parti del territorio che costituiscono la parte originaria ed autentica degli insediamenti del Capoluogo e di Staggia Senese. Il tessuto urbano che li caratterizza, oltre a comprendere edifici di particolare valore e rilevanza storica, culturale e architettonica, costituisce una testimonianza culturale avente valore di civiltà.

2. Gli interventi che comportino modifiche di queste parti dei centri abitati dovranno tenere in debito conto la particolare condizione degli stessi e tendere alla conservazione dei loro caratteri tipici, considerati patrimonio di tutta la collettività.

3. I centri storici del capoluogo e di Staggia Senese sono classificati in zona omogenea A ai fini del D.M. 2 aprile 1968 n. 1444.

4. Le aree sono rappresentate nella cartografia in scala di 1:2.000 del Regolamento urbanistico e gli interventi ammessi descritti nelle schede allegate.

5. Gli edifici e le aree sono classificati in categorie e gruppi omogenei per caratteristiche tipologiche, architettoniche, storiche e di conservazione, in relazione alle indagini svolte in occasione della predisposizione del precedente Piano per il centro storico, da cui sono dedotte anche le cartografie e le schede di progetto. Alle suddette analisi si dovrà riferirsi in ogni caso di dubbio o interpretazione delle presenti norme.