Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Art. 37 Zone di sostituzione D5

1. Sono le zone destinate alla riconversione ad altre destinazioni delle attività industriali presenti, in quanto le stesse risultano incompatibili con l'ambiente circostante.

2. All'interno del perimetro delle aree soggette a trasformazione si prevede la sostituzione degli edifici esistenti mediante ristrutturazione urbanistica. Fino alla attuazione degli interventi previsti sono ammessi esclusivamente interventi fino alla manutenzione straordinaria.

3. La trasformazione dovrà prevedere la destinazione residenziale. La superficie utile abitabile netta degli alloggi previsti in ogni organismo non potrà in media essere inferiore a mq. 60, con il limite minimo inferiore di mq. 45.

4. La volumetria massima ammissibile non potrà essere superiore al 38,5% di quella esistente regolarmente assentita per uno sviluppo in altezza massimo di 2 piani utili, con la possibilità di realizzarne fino a 3 per non più del 20% degli edifici previsti in ciascun intervento.

5. Ai fini di garantire un corretto sviluppo economico e sociale del Comune di Poggibonsi le quantità suddette sono incrementate fino ad un massimo di un terzo in caso si propongano, per le quantità in aumento, interventi di edilizia sovvenzionata o convenzionata, ai sensi della legge 10/77 e della legge regionale 52/99. Ogni volta che la consistenza iniziale assegnata dalle presenti norme tecniche risulti inferiore ad una superficie utile abitabile pari a mq. 350, si potranno comunque applicare gli incrementi previsti senza l′obbligo della realizzazione di edilizia convenzionata.

6. Le quantità stesse, comunque definite ai sensi del comma precedente, sono ulteriormente incrementate di una percentuale del 8% in caso si realizzino interventi che abbiano caratteristiche di basso impatto ambientale, di corretto uso dei materiali e delle risorse e di qualità energetica, secondo le specifiche caratteristiche definite dal Regolamento edilizio comunale