Norme Tecniche di attuazione del Regolamento Urbanistico

Art. 38 Aree e attrezzature commerciali D6

1. Sono aree o edifici destinati ad ospitare grandi strutture di vendita al dettaglio o centri commerciali.

2. La individuazione delle zone di cui al presente articolo riguarda aree ed edifici destinati esclusivamente a questa attività. Il Regolamento urbanistico non prevede la possibilità di realizzare altre attrezzature di questo genere.

3. Le aree destinate ad attrezzature commerciali sono indicate sulle tavole di progetto del Regolamento urbanistico.

4. Gli edifici e le aree sono inclusi in zona produttiva D ai sensi del D.M. 2 aprile 1968 n. 1444. 5. I progetti edilizi relativi ad interventi su queste aree dovranno tenere in considerazione, oltre agli aspetti funzionali e tecnologici, anche le valenze di tipo architettonico, ambientale e paesaggistico nonché di inserimento e arredo urbano.

6. Le strutture esistenti potranno essere adeguate alle eventuali nuove esigenze funzionali, con interventi fino alla ristrutturazione edilizia, con ampliamento massimo del 5% della attuale della attuale consistenza, purché non si aumentino né le altezze né le attuali superfici di vendita.

7. Non sono ammesse destinazioni industriali, artigianali, turistico ricettive né la presenza residenziale.

8. A servizio delle attività commerciali è obbligatorio il mantenimento, oltre ai parcheggi previsti ai sensi della legge 122/89, anche di spazi privati per la sosta di relazione nella misura di un metro quadrato per ogni metro quadrato di superficie di vendita.